RiskIQ il nuovo acquisto di Microsoft per migliorare la superficie d’attacco.

Ieri, il vice preside della sicurezza informatica di Windows, Eric Doerr ha pubblicato sul blog l’acquisizione della società Di San Francisco: RiskIQ. La decisione d’acquisto é stata causata dai recenti casi di cybercrime: a marzo un gruppo di hacker ha attaccato quasi 30mile imprese tramite un codice di Microsoft Exchange.

Perché RiskIQ?

Nata un decennio fa, RiskIQ azienda di cybersicurezza, progetta software cloud per prevenire le minacce informatiche, riuscendo a segnalare perfino dove e come gli hacker possono attaccare l’infrastruttura aziendale. Al momento la società di San Francisco vanta leader mondiali come clienti: BMW, BNP Paribas, Facebook, American Express, ecc..

L’obiettivo di Windows Microsoft

L’obiettivo, come spiega Doerr sul blog, é incrementare la protezione del patrimonio digitale dei propri clienti contro le minacce informatiche. In aggiunta ai software antivirus già attivi in casa Microsoft, come il Defender ARS.

“La visione e la missione di RiskIQ è fornire visibilità e approfondimenti su Internet senza pari per proteggere e informare meglio i programmi di sicurezza dei nostri clienti e partner. Siamo entusiasti di aggiungere le soluzioni Attack Surface e Threat Intelligence di RiskIQ al portafoglio Microsoft Security, estendendo e accelerando il nostro impatto. Le nostre capacità combinate consentiranno la protezione, le indagini e la risposta migliori della categoria contro le minacce odierne.”— Elias Manousos, cofondatore e CEO di RiskIQ

Il valore di RiskIQ

Microsoft non ha rilevato i costi dell’operazione, ma su Bloomberg si leggono cifre che salgono sopra i 500 milioni di dollari.