Virtualizzazione

Una macchina virtuale è un contenitore software totalmente isolato che può eseguire i propri sistemi operativi e applicazioni come se fosse un computer fisico.

La stessa macchina virtuale si comporta come se fosse un vero e proprio computer, sebbene sia costituita interamente di software e non contenga in alcun modo componenti hardware.

La virtualizzazione consente a un server fisico di ospitare più macchine virtuali, condividendo le risorse del singolo server attraverso differenti ambienti. I server e i desktop virtuali consentono di ospitare differenti sistemi operativi e applicazioni in locale e in remoto, annullando tutti i problemi delle infrastrutture fisiche e superando i limiti geografici. Inoltre, il miglior utilizzo delle risorse hardware porta a importanti risparmi di costi sia di capitale sia di energia consumata. Aumenta, anche, la disponibilità delle risorse, migliora e si semplifica la gestione dei desktop, aumenta il livello di sicurezza dell’infrastruttura. In un’infrastruttura virtuale è anche possibile migliorare i processi legati al disaster recovery.

La virtualizzazione, perciò, consente di eseguire più sistemi operativi e applicazioni contemporaneamente nello stesso computer, aumentando in tal modo l'utilizzo e la flessibilità dell'hardware.

La virtualizzazione è una tecnologia collaudata per risolvere diverse problematiche, tra cui il sottoutilizzo; sostanzialmente, consente di trasformare l'hardware in software, ossia "virtualizzare" le risorse hardware di un computer x86, compresi la CPU, la RAM, il disco rigido e il controller di rete, e creare una macchina virtuale completamente operativa in grado di eseguire i propri sistemi operativi e applicazioni al pari di un computer fisico.

Più macchine virtuali condividono le risorse hardware senza interferire tra loro; per tale motivo, è possibile eseguire contemporaneamente diversi sistemi operativi e applicazioni in un singolo computer.

 

Infrastruttura virtuale

La virtualizzazione consente di aggregare più server, infrastrutture di storage e reti in pool condivisi di risorse che possono essere allocati in modo dinamico, sicuro e affidabile alle applicazioni in base alle esigenze.

Le opportunità di una maggiore efficienza finanziaria e operativa, offerte dall'adozione della tecnologia della virtualizzazione, superano di gran lunga i vantaggi del semplice partizionamento sicuro: i clienti hanno sfruttato l'efficacia della virtualizzazione per gestire in modo più efficiente la capacità IT, fornire livelli di servizio più elevati e semplificare i processi informatici.

Le macchine virtuali, progettate per funzionare in maniera indipendente dall'hardware e dal sistema operativo, assicurano ai clienti la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di piattaforme.

 

Pianificare e implementare la trasformazione dei processi

Prima della virtualizzazione, se il business richiedeva un servizio che implicava l’implementazione di un nuovo server era necessaria qualche settimana per la pianificazione, l’ordinazione, l’installazione su rack e la consegna. Grazie alla virtualizzazione tutto questo richiede poche ore, incluso il provisioning del sistema operativo, l'installazione delle patch di sicurezza, la configurazione e il testing del nuovo servizio e l'implementazione del servizio in produzione.

 

Conoscere i rischi, sfruttare i vantaggi

Scegliendo la virtualizzazione, diventa necessario ricorrere a sistemi per il backup e la ridondanza per limitare il rischio che un solo server fisico, sul quale risiedono tutte le applicazioni che in precedenza stavano sui 15 server fisici, si guasti.

Alle stesso tempo è importante non pensare esclusivamente in termini di rapporti tra server fisico e virtuale; un rapporto 20:1 non sempre è più efficiente e comporta un risparmio dei costi di rapporti di 5:1 o 2:1.

È, comunque, indubbio che con la virtualizzazione i risparmi sui costi e sull’energia risultano considerevoli, andando oltre il semplice costo risparmiato per l’hardware, con il vantaggio considerevole che i soldi risparmiati grazie alla virtualizzazione possono essere reinvestiti nella crescita dell’azienda.

I vantaggi della virtualizzazione sono tali che molte applicazioni ERP, in futuro, saranno convertite in appliance virtuali che si potranno semplicemente scaricare e attivare all’interno del proprio ambiente: i fornitori IT di software per infrastruttura saranno in grado di far girare i loro prodotti su sistemi virtuali.

Virtualizzazione adattiva

La virtualizzazione adattiva è il procedimento con il quale viene creata una macchina virtuale a prestazioni elevate corrispondente all'hardware host e caratterizzata da una totale compatibilità software.

È un sistema per ridurre i costi IT e aumentare l'efficienza, l'utilizzo e la flessibilità dell'hardware informatico esistente.

I 5 motivi principali alla base dell'adozione del software di virtualizzazione

  1. Consolidamento server e ottimizzazione infrastrutturale: con la virtualizzazione è possibile aumentare in maniera significativa l'utilizzo delle risorse unendo in pool le risorse infrastrutturali comuni e abbandonando il modello preesistente di corrispondenza univoca tra applicazioni e server ("una sola applicazione in un server").
  2. Riduzione dei costi dell'infrastruttura fisica: con la virtualizzazione è possibile ridurre il numero di server e la quantità di hardware IT correlato nel data center. Ciò riduce le esigenze di spazio, alimentazione e raffreddamento e provoca un evidente risparmio sui costi IT.
  3. Incremento della reattività e flessibilità operativa: la virtualizzazione fornisce una nuova modalità di gestione dell'infrastruttura IT e consente agli amministratori di dedicare meno tempo ad attività ripetitive, quali il provisioning, la configurazione, il monitoraggio e la manutenzione.
  4. Maggiori disponibilità applicativa e business continuity: eliminazione dei tempi pianificati di inattività e veloce ripristino da interruzioni non pianificate con la possibilità di eseguire backup sicuri e di migrare interi ambienti virtuali senza interruzioni operative.
  5. Gestibilità e sicurezza desktop migliorate: implementazione, gestione e monitoraggio di ambienti desktop sicuri a cui è possibile accedere in locale o in remoto, con o senza connessione di rete, in quasi tutti i desktop, laptop o tab